I Volontari di Sarre, organizzati tramite TimeRepublik

7_Castello_di_Sarre_2

A Sarre, dove l’Amministrazione Comunale organizza ausiliari del traffico e volontari civici, anche tramite TimeRepublik!

Siamo a Sarre, uno splendido “comune sparso” italiano in Valle d’Aosta.

Per iniziativa dell’Amministrazione Comunale, Sarre forma e gestisce un nucleo di vigili volontari, che aiuteranno i regolari operatori di pubblica vigilanza durante feste e manifestazioni, e daranno una mano all’ingresso delle scuole. E l’organizzazione del servizio avverrà anche grazie a TimeRepublik!

Abbiamo contattato Roberto Cunéaz, vicesindaco di Sarre, perché ci parli di questa iniziativa.

Grazie all’Amministrazione Comunale di Sarre per la disponibilità. Com’è nato il vostro progetto?

89e911411ef9ab85a8ce3e23bb9900bd_Comune_Sarre2-01Buongiorno a tutti gli utenti di TimeRepublik. Abbiamo copiato dai nostri vicini Svizzeri gli ausiliari del traffico volontari che aiutano gli alunni all’ingresso e all’uscita delle lezioni scolastiche. I “Patrouilleurs” svizzeri garantiscono tutti i giorni un percorso protetto dal rischio investimento sulle strade del paese presidiando i passaggi pedonali interessati dal flusso degli studenti.

Nel nostro progetto abbiamo integrato, a questi compiti, l’aiuto alla gestione del traffico in caso di manifestazioni ed eventi sul territorio comunale e non ultimo un servizio di vigilanza civica contro i maleducati proprietari di cani che lerciano quotidianamenti i nostri marciapiedi ed i nostri sentieri.

Chiariamo bene che non si tratta di ronde o di vigilanti: quale tipo di persone e quali talenti sono utili per questa iniziativa?

downloadIn effetti la traduzione italiana di ” Patrouilleurs” potrebbe trarre in inganno, ma il nostro regolamento è chiaro: per garantire la pubblica sicurezza bastano le nostre forze dell’ordine, a cui i volontari faranno riferimento in caso di necessità od eventi eccezionali. Gli unici requisiti essenziali sono il tempo a disposizione e la volontà di metterlo a disposizione della comunità. Per motivi burocratici sono presenti alcuni requisiti tecnici come la maggiore età e il buono stato di salute che si spera siano requisiti presenti in tutti i nostri concittadini maggiorenni.

Come avete conosciuto TimeRepublik e quali potenzialità vedete per questa piattaforma, soprattutto dal punto di vista della vostra iniziativa e delle piccole realtà locali come Sarre?

Abbiamo conosciuto TIMEREPUBLIK grazie alla rete ed alla grande disponibilità del suo co-fondatore Karim Varini. Stavamo cercando un supporto tecnico per dare gambe al nostro progetto di banca del tempo, e grazie alla grande collaborazione di Karim siamo riusciti a passare dal progetto alla realtà in meno di un mese.

Le potenzialità sono enormi, sia direttamente per il Comune che può recuperare risorse economiche, sia per i nostri concittadini, che possono conoscere le competenze dei propri vicini e a loro volta recuperare tempo e risparmiare sul fronte delle spese familiari.

Qual è il prossimo passo, il prossimo progetto che Sarre potrebbe realizzare anche tramite TimeRepublik?

A fine marzo organizzeremo una giornata ecologica per il recupero di antichi sentieri e ruscelli chiedendo collaborazione diretta ai nostri concittadini che in collaborazione con i locali Consorzi di miglioramento fondiario potranno rendere migliore la vivibilità del nostro Comune e conoscere angoli nascosti del nostro variopinto territorio.

SIGN UP ON TIMEREPUBLIK.COM

Comments

comments