Scrivi? Da oggi, i lettori ti pagano. Grazie alla Sharing Economy.

instantpay

Giornalisti e blogger pagati per scrivere direttamente dai propri lettori, secondo l’utilità e la bellezza dei loro contenuti.

Possibile? Sì. Già sentito? Nient’affatto.

IL WIDGET DI TIMEREPUBLIK PER RICEVERE TEMPO ovvero DI COME LA SHARING ECONOMY RIVOLUZIONA L’EDITORIA DIGITALE

I Like, gli Share, i Retweet in conclusione di un articolo servono a diffonderlo, ad aumentarne la portata fino – si spera – a renderlo virale. Il lettore che li utilizza ‘si fa nodo’ e rende partecipe del contenuto la propria rete di contatti social, arricchendolo con i propri significati personali, ma il coinvolgimento nei confronti del suo autore e del sito che lo ospita non è completo.

Il Widget di TimeRepublik – che si può installare gratuitamente su qualsiasi piattaforma consenta almeno una minima interazione con il codice, dopo una brevissima fase di registrazioneconsente a ogni utente di informazioni sul web di fare un passo in più verso ciò che legge e verso chi ha scritto: donare direttamente una moneta che non è denaro, e quindi non incide sul portafogli della gente, ma con la quale è possibile chiedere aiuto ad altri, all’interno di una community in cui persone provenienti da oltre 110 paesi del mondo offrono quasi 70.000 servizi, suddivisi in circa 300 tipologie.

Ore e minuti, come euro e centesimi di euro, con cui restituire a professionisti e amatori il tempo esatto che avranno impiegato per svolgere un compito per il quale credevamo di non essere abbastanza abili. Ore e minuti che questi, a loro volta, potranno spendere per ricevere una mano da chi la community, con le sue valutazioni, dice che sa fare ciò che loro non sanno fare.

ESEMPIO: se un giornalista/blogger ha 3 ore di Tempo sul suo account TIMEREPUBLIK, potrà postare una richiesta o cercarvi direttamente un traduttore per realizzare la versione in lingua inglese del suo pezzo. Potrà scrivere messaggi privati ai profili meglio valutati dalla community e/o più vicini al luogo dove si trova, oppure attendere le risposte alla richiesta; potrà quindi accordarsi, ricevere il lavoro, valutarlo e versare sul suo conto del traduttore il numero di ore e minuti corrispondenti al tempo effettivo del lavoro svolto, misurato con un gentlemen’s agreement, prima o dopo lo svolgimento della prestazione. Poniamo caso che ci siano volute 2 ore: nell’account del giornalista/blogger rimarrà 1 ora per richiedere altri servizi, e il traduttore, nel frattempo, avrà 2 ore in più da spendere per cercare, tra gli altri utenti della piattaforma, ciò che davvero gli serve. 

Un vero e proprio ‘sistema di mercato’ circolare, in cui le transazioni divengono relazioni tout-court: non un baratto, un do ut des, ma soprattutto non una valuta sostitutiva del denaro, bensì – lo ribadiamo – uno strumento complementare che fornisce una capacità di spesa ulteriore, e che contribuisce a misurare il concreto apprezzamento dei lettori nei confronti di ciò che leggono. Anche il giornalista/blogger, infatti, come il traduttore di cui sopra e come qualsiasi altro utente di TIMEREPUBLIK, potrà, se lo vorrà, mettersi a disposizione per aiutare gli altri e acquisire tempo e valutazioni che consolidino la sua reputazione all’interno della community, facendolo ‘brillare’ tra gli altri utenti che dichiarano di essere giornalisti o blogger.

CI RIVOLGIAMO AI BLOGGER, AI CRONISTI FREELANCE, AI PROPRIETARI DI BLOG, AGLI EDITORI DI TESTATE GIORNALISTICHE DI QUALSIASI DIMENSIONE

Potremmo definirla una nuova forma di crowdfunding: più i tuoi contenuti verranno apprezzati, maggiore sarà la tua capacità di spesa, poiché maggiore sarà la quantità (sempre variabile, a scelta del donatore) di minuti che i tuoi lettori ti verseranno. Il tutto, facendoli entrare nel circuito virtuoso della Sharing Economy, nel quale potranno richiedere servizi e condividere i loro talenti e le loro passioni, creando vere relazioni con altre persone, a scopo puramente amicale o collaborativo e professionale.

Che tu sia un ‘autore solitario’ o che tu possegga una pubblicazione editoriale in rete e voglia introdurre una retribuzione per i tuoi collaboratori, il Widget di TIMEREPUBLIK può rappresentare una concreta, seppur piccola rivoluzione.

GUARDA COME HA FUNZIONATO SU LESSISSEXY.COM e su IDEEGREEN.IT: rispettivamente 13 e 30 ore guadagnate con un solo post!

NOTA BENE: sebbene la capacità di spesa fornita dal possesso di unità di tempo su TIMEREPUBLIK sia assolutamente reale, in nessun caso desideriamo che una testata giornalistica compia una sostituzione tempo-denaro, minando la già precaria indipendenza (economica e, di conseguenza, intellettuale) degli operatori del settore. Quello che ci auspichiamo è, invece, di poter fornirne ulteriormente – e una migliore reputazione, che è un capitale di immenso valore per migliorare la propria posizione professionale – a coloro che percepiscono cifre pari o troppo poco superiori allo zero; di poter aiutare le testate a razionalizzare le spese di tipo extra-contenutistico, per remunerare meglio i collaboratori editoriali; di contribuire, lavorando insieme a piccoli, medi e grandi player del mercato, alla sostenibilità dei modelli aziendali. Qualora doveste venire a conoscenza di abusi, siete pregati di segnalarcelo immediatamente.

1) ACCEDI a TimeRepublik.

Schermata 2015-05-15 alle 22.34.21

 

2) CLICCA sul menù a tendina in alto, in corrispondenza del tuo avatar, e poi sulla voce “Crea un widget per il tuo sito!

Schermata 2015-05-15 alle 21.21.08

 

3) PERSONALIZZA IL WIDGET come preferisci. In particolare, puoi scegliere il layout (orizzontale o verticale), la presenza o meno del contatore e cambiare il testo del tasto. Sotto, al #2, ti sarà mostrato come apparirà sul tuo sito.

Schermata 2015-05-15 alle 22.04.53

 Nota Bene: lasciando la selezione di default nell’opzione URL (facoltativo), ossia “No”, il contatore mostrerà le ore che hai complessivamente a disposizione nel tuo conto su TimeRepublik. Selezionando invece “Si”, il contatore mostrerà il totale delle ore donate all’oggetto (ad esempio uno specifico blog post) su cui vuoi applicare il Widget. Il nostro consiglio è quello di iniziare con la selezione di default.

 

4) COPIA IL CODICE che verrà generato e incollalo sul tuo sito, oppure integralo nel tuo blog (anche all’interno del singolo post)

Schermata 2015-05-15 alle 22.17.43

Se hai bisogno di supporto dedicato per installarlo, contattaci all’indirizzo info@timerepublik.com.

Per gli amici addetti ai lavori: non parliamo di Blendle né di micropagamenti alla Murdoch, non ci riferiamo ai paywall e la pubblicità c’entra meno di un fico secco, che sia in formato banner/display, branded content oppure CPC, CPM, CPA e compagnia cliccante, talmente famosa che non ci sforziamo nemmeno a farla diventare ipertesto.

Tutto buono, questo, tutto utile. Utilissimo, anzi, indispensabile per la sopravvivenza dell’industria dell’informazione e alla diffusione di buoni contenuti sul web.

Noi, infatti, peroriamo la causa di uno strumento complementare ad essi, che assicura una valuta spendibile agli autori di articoli e ai siti che li ospitano, in un mercato di persone che si mettono a disposizione per servizi di ogni genere.

Dal grafico, al programmatore, al traduttore. Dal consulente fiscale al personal trainer, all’insegnante di canto, all’idraulico.

SIGN UP ON TIMEREPUBLIK.COM

Gaetano Biondo

Journalist, sociologist, digital marketer. Country Manager @ TIMEREPUBLIK | Italy, Canton of Ticino

Comments

comments