Sharing Days: la parola alle immagini

P5290072-B&W (Copia)

Dopo avervi raccontato i nostri Sharing Days attraverso le parole di ChristelGiuseppe adesso ci affidiamo alle immagini di Giovanni Buccirossi che con il suo obiettivo ha catturato l’atmosfera vissuta durante l’aperitivo del 29 maggio. L’evento è stato organizzato da TimeRepublik in collaborazione con QF, Fred, ScambiaCibo, LessIsSexy e Gea Scancarello. Un momento informale in cui si è sperimentato concretamente cosa è l’economia collaborativa, vivendola attraverso gesti semplici: portare un libro da donare o preparare qualcosa da mangiare per gli altri.

Un evento che qualcuno se lo è guadagnato sul campo, come Christel e Giuseppe che per un mese e mezzo circa hanno diffuso tra i loro amici e compagni di corso (entrambi sono studenti all’università di Messina) i principi della sharing economy. Questo li ha portati a vincere la prima edizione di Share&Win, contest che TimeRepublik ha organizzato in collaborazione con l’Ateneo messinese.

Per loro quindi un’esperienza da vivere accanto a chi grazie all’economia collaborativa lavora e ha cambiato il proprio stile di vita. Come ad esempio Erika Martinazzoli e Raffaella Celi che insieme hanno dato vita a QF, un posto dove le mamme libere professioniste possono coniugare lavoro e famiglia, oppure Giacomo Sbalchiero che grazie alla sua passione per i libri ha inventato Fred, una piattaforma online dedicata allo scambio dei volumi tra le persone. Ma la sharing economy ha anche dei risvolti sociali importanti come ad esempio ridurre lo spreco di cibo: è questo l’intento di Scambia Cibo, piattaforma contro lo spreco alimentare ideata da Ilaria Venturelli. Infine c’è anche chi ha deciso di cambiare la propria vita, provando più servizi di sharing economy possibile, testarli e raccontarli attraverso un blog. Il blog in questione è Pane & Sharing e la sua curatrice è Gea Scancarello. Gea ha poi raccolto le principali esperienze legate alla sharing economy in un libro dal titolo Mi fido di Te, che ha presentato durante l’aperitivo. Ad accompagnarla, nel ruolo di moderatrice, Gloria Vanni. Gloria gestisce il blog Less Is Sexy, il primo ad adottare il widget dona tempo messo a punto da noi di TimeRepublik.

L’aperitivo condiviso è stata una reale esperienza di scambio per coloro che hanno partecipato e non solo perché hanno condiviso il cibo o i libri, ma per le esperienze messe in comune e il tempo passato insieme. Un modo semplice per arricchire chi riceve ma anche chi dona: anche questa è sharing economy.

SIGN UP ON TIMEREPUBLIK.COM